Progetto formativo comprensione del testo

Formatori - Viviana Rossi, Maria Enrica Bianchi, Barbara Sini
Durata del corso - 4 ore
Sede di svolgimento il corso si svolge presso la scuola che ne fa richiesta
Numero minimo partecipanti: 20

Il corso si rivolge ai docenti delle scuole secondarie di primo grado o di istituti comprensivi che intendono riflettere e approfondire tematiche relative alla didattica per competenze, ai fini di strutturare attività trasversali alle discipline e coerenti con il curriculo didattico.
Il docente riceverà l’attestato di frequenza della casa editrice Lattes, ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola, secondo la DM 170 del 2016.

Prerequisiti

I docenti che desiderano partecipare al corso devono risultare tra il personale docente abilitato per l’a.s. 2020/21 in carica presso la scuola che richiede l’evento formativo.

Domanda di iscrizione

Per richiedere l’intervento di un formatore Lattes e prenotare un incontro di formazione presso il proprio istituto scolastico è necessario rivolgersi all’informatore editoriale di riferimento della propria provincia.

Obiettivi di apprendimento

• Suggerire ai docenti come affrontare i disturbi di comprensione del testo, partendo da una distinzione fondamentale tra difficoltà e disturbo.
• Agevolare i docenti nella pianificazione di strategie didattiche utili per far acquisire a tutti un buon metodo di lettura e di comprensione del testo.
• Fornire ai docenti gli strumenti necessari per poter creare ambienti di lavoro interessanti e produttivi, offrendo delle proposte didattiche interessanti per la comprensione del testo.

Metodologia di lavoro - materiali e tecnologie utilizzati

A gruppi, i docenti cercheranno di sperimentare una strategia metodologica e didattica alternativa per promuovere alcune competenze progettando attività di comprensione del testo scritto.

Programma dettagliato

1° modulo (2 ore)
Lezione teorica frontale in plenaria, con momenti di interazione e di condivisione su:

  •  difficoltà specifiche di comprensione (cattivo lettore = DCT) e capacità specifiche di decodifica (dislessico) → quando si può parlare di difficoltà e quando di disturbo (DCT);
  •  compito dell’insegnante: non è solo quello di suggerire le strategie più adeguate, ma anche quello di spostarsi da ciò che lo studente è in grado di fare da solo (area della competenza individuale) a quello che potrebbe fare se aiutato (area dello sviluppo prossimale Vygotskij);
  •  come organizzare setting di apprendimento (impostazione delle lezioni e/o di attività, scelta delle unità didattiche, atteggiamenti che promuovano il senso di efficacia, l'interesse, l'autodeterminazione, ecc.) per far sì che l’insegnamento si concretizzi in abilità, conoscenze e competenze dell'alunno.

2° modulo (2 ore)
Lavoro di gruppo sulle diverse attività proposte finalizzate a promuovere negli studenti non solo conoscenze ma anche competenze. Ad esempio:

  •  saper leggere per capire (le istruzioni di un elettrodomestico, un orario, un bugiardino, …);
  •  saper strutturare le informazioni che ricevono leggendo il libro di testo, magari attraverso delle tracce predisposte, delle specie di filtri per separare, filtrare e gerarchizzare i contenuti;
  •  saper confrontare: osservare, scoprire, paragonare e raccontare in modo originale;
  •  saper elaborare immagini ed utilizzarle in altri contesti;
  •  riuscire ad ideare e progettare testi originali;
  •  saper utilizzare consapevolmente strumenti, tecniche e regole per una produzione creativa scritta che rispecchi le preferenze e lo stile espressivo personale;
  •  riuscire a comprendere materiale linguistico complesso;
  •  saper affrontare la comunicazione attraverso discorsi e testi, non solo attraverso parole o semplici frasi … o sms.